Operazione per il cancro della prostata periodo post-operatorio

Ipertrofia Prostatica Benigna - Sintomi, Terapia o Chirurgia (TURP o Laser)

Tintura della prostata

La prostatectomia è un'operazione chirurgica che è effettuata per rimuovere tutta o parte della ghiandola prostatica. Oltre alla prostatail chirurgo potrebbe eliminare anche le vescicole seminali, i tessuti circostanti ei fasci nervosi su entrambi i lati della prostata che sono responsabili delle erezioni. La prostata operazione per il cancro della prostata periodo post-operatorio una ghiandola delle dimensioni di una noce che produce e secerne il liquido seminale maschile. Si trova alla base della vescica urinaria e ricopre l'uretra.

Se state progettando di fare una prostatectomia, è bene che sappiate quali sono le possibili complicazioni :. La prostatectomia, come operazione per il cancro della prostata periodo post-operatorio altri interventi chirurgici del resto, è un lavoro molto delicato, e la bravura del chirurgo fa la differenza. Il medico di operazione per il cancro della prostata periodo post-operatorio probabilmente saprà darvi degli ottimi consigli a riguardo.

Questa procedura non è comune ma è presa in considerazione quando è presente un ingrossamento della prostata non-canceroso. Il chirurgo incide la parte inferiore dell'addome tra l'ombelico e l'osso pubico per accedere alla prostata e ai linfonodi pelvici e separare quindi la prostata dalla vescica e dall'uretra.

In alcuni casi, rimuove il tessuto linfonodale come prova prima di decidere di continuare con la chirurgia. Il chirurgo incide la pelle compresa tra l'ano e lo scroto per rimuovere la prostata. Il medico comanda e guida le braccia robotiche durante l'intervento chirurgico per eliminare la prostata e altri tessuti. La prostatectomia è eseguita in ospedale.

Cura post-chirurgica e guarigione: Guarirete probabilmente entro sei settimane. È possibile che dobbiate assumere un farmaco per normalizzare la funzione della vescica per diverse settimane Forse per un po' dovete prendere antidolorifici da prescrizione o da banco ad esempio paracetamolo. Evitate di assumere aspirina o prodotti che la contengono. Riposo e convalescenza: Quando state riposando a letto, tenere le gambe sollevate e in movimento per impedire che si formino coaguli di sangue nelle gambe.

Non guidate a meno che il medico non vi abbia dato il permesso di farlo. È possibile che dobbiate attendere fino a un mese. Prostatectomia — Incontinenza : La perdita di controllo della vescica, o incontinenza urinaria, è un potenziale effetto collaterale della prostatectomia radicale. Con la chirurgia robotica, con la quale il medico preserva lo sfintere urinario e ricostruisce il tratto urinario, potrebbe non manifestarsi l'incontinenza.

Uno dei grandi progressi resi possibili dalla prostatectomia robotica è di preservare i nervi. Questo è cruciale per mantenere la funzione sessuale perché i nervi cavernosi, se recisi o danneggiati, sono responsabili della disfunzione erettile. Questi nervi percorrono lateralmente la prostata e il retto e fornisce le connessioni nervose al pene in profondità nella pelvi. Se sono danneggiati, lo è anche la funzione erettile.

In parole povere, salvaguardando i nervi cavernosi si mantiene la prestazione sessuale. Ci sono trattamenti per la disfunzione erettile causata dalla prostatectomia radicale. Concludendo, la prostatectomia è un intervento delicato per il quale avete bisogno di un bravo chirurgo. Chiedete consiglio al vostro medico.

Il tuo nome. Altri approfondimenti. Alcuni commenti.