Muscolo elevatore della prostata

Automassaggio vaginale

Metodi di operazioni in prostata

Possiede una base, un apice, una faccia anteriore, una faccia posteriore e due facce infero-laterali. Nella prostata la porzione anteriore è generalmente povera di tessuto ghiandolare e costituita perlopiù da tessuto fibromuscolare.

La faccia anteriore e le facce infero-laterali della prostata sono ricoperte rispettivamente dalla fascia endopelvica e dalla fascia prostatica laterale su entrambi i lati, muscolo elevatore della prostata ne rappresenta la continuazione laterale e si continua poi posteriormente andando a costituire la fascia rettale laterale che ricopre le porzioni laterali del retto.

I due condotti eiaculatori entrano postero-medialmente alla faccia posteriore presso due depressioni e poco al di sotto di queste vi è un lieve solco mediano che originariamente divideva la prostata nei lobi laterali destro e sinistro.

La prostata è composta anche da tessuto muscolare. Posteriormente alla prostata decorre il muscolo rettouretrale, che origina dalla parete del retto strato longitudinale esterno tramite due fasci muscolari che si uniscono per poi andarsi ad inserire nel centro tendineo del perineo. I vasi posteriori decorrono dietro la prostata emettendo rami che vi entrano perpendicolarmente. Le vene si distribuiscono alla prostata muscolo elevatore della prostata un plesso venoso anteriore plesso del Santorini e tramite vene che decorrono nel fascio neurovascolare postero-laterale alla ghiandola.

Le vene prostatiche e vescicali anteriori drenano nel plesso vescicale che ha nella vena pudenda interna, e queste a loro volta nella vena iliaca interna. I vasi linfatici della prostata drenano nei linfonodi iliaci interni vasi linfatici della faccia anteriore ed esterni vasi linfatici della faccia posterioresacrali ed otturatori. La prostata è innervata dal plesso ipogastrico inferiore ed i suoi rami creano un ulteriore plesso arcuato sulla ghiandola.

Buona parte dei nervi decorrono lungo i fasci neurovascolari postero-laterali accollati alla ghiandola. I nervi perforano la capsula e si distribuiscono nella tonaca muscolare, nello stroma e lungo le arterie. Lo sfintere vescicale esterno è innervato dal nervo pudendo che emette due rami che si dirigono postero-medialmente per innervare la giunzione prostatovescicale. Il tessuto ghiandolare della prostata è costituito da un numero variabile da 30 a 50 ghiandole tubuloalveolari ramificate, spesso chiamate anche ghiandole otricolari, immerse in uno stroma fibromuscolare.

Lo stroma è più abbondante nella parte anteriore della prostata dove forma lo stroma fibromuscolare anteriore, muscolo elevatore della prostata di ghiandole. Le ghiandole otricolari sono invece poste, come detto nelle tre zone in cui è muscolo elevatore della prostata il tessuto ghiandolare prostatico. Ciascuna ghiandola otricolare è costituita da numerosi acini provvisti di papille, muscolo elevatore della prostata riversano il loro secreto in piccoli condotti che si uniscono a formare muscolo elevatore della prostata dotto per ciascuna ghiandola, per un totale di dotti.

I dotti variano in lunghezza a seconda della collocazione delle ghiandole, i più lunghi sono quelli posti nella zona periferica che possiede anche le ghiandole dalla struttura più complessa, i più corti nella zona transizionale che possiede ghiandole semplici e ghiandole muscolo elevatore della prostata. Gli acini sono costituiti da epitelio cilindrico, semplice o pseudostratificato con una certa variabilità, sono avvolti da un plesso di capillari ed è di frequente riscontro trovarvi i corpi amilacei, aggregati di colloide.

Le cellule che compongono gli acini hanno grossi nuclei basali rotondi e un citoplasma debolmente colorabile in EE, sono spesso riscontrabili vescicole secretorie nella porzione apicale. Inframmezzate alle cellule secernenti sono state individuate cellule neuroendocrine che contengono enolasi neurone-specifica, cromogranina e serotonina e la cui funzione è sconosciuta.

Alla muscolo elevatore della prostata delle ghiandole sono inoltre riscontrabili alcune cellule epiteliali piatte che costituiscono gli elementi staminali della prostata.

I piccoli dotti che si dipartono dagli acini sono rivestiti da un singolo strato di cellule epiteliali, mentre i dotti prostatici in cui confluiscono possiedono una parete formata da muscolo elevatore della prostata doppio strato di cellule, costituito nella porzione basale da cellule cubiche, in quella luminale da cellule cilindriche. All for Joomla All for Webmasters. Anatomia della prostata Cos'è e come è fatta la prostata Want create site?

Find Free WordPress Themes and plugins. Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and muscolo elevatore della prostata.